WWW.ICVIRGILIOROMA.GOV.IT

Rete nazionale di peer educator: azione per il contrasto e la prevenzione dei fenomeni bullismo e cyber-bullismo


Il progetto Peer Take Action finalizzato alla prevenzione del fenomeno del bullismo e del disagio giovanile attraverso la metodologia della Peer-education e delle Life Skill è stato realizzato nell’A.S. 2015-16 dall’I.C. “Virgilio” e da altre 32 scuole d’Italia.

Il logo del progetto ideato e realizzato dagli alunni dell’I.C. “Virgilio”

Il logo Peer Education, è stato realizzato con l’aiuto del professore di Arte e Immagine, Giovanni Truncellito, tenendo conto delle riflessioni e dei pensieri degli alunni della nostra scuola, le idee sono state espresse anche in un lavoro multimediale.

Gli alunni hanno riflettuto sulle spiegazioni relative al fenomeno del bullismo rendendosi conto di come a volte gli atti di bullismo e cyberbullismo in realtà, cercano di sopraffare persone apparentemente più deboli, mostrando la loro vera debolezza derivante da una educazione che è povera di valori e caratterizzata da incontri ed esempi sbagliati.

Nell’immaginare il logo si è pensato ai gesti delle mani che possono essere molto diversi ed esprimere ostilità o solidarietà. Si le mani possono assumere diverse configurazioni:
Un pugno esprime tensione, frustrazione, violenza.
Una mano aperta può comunicare accoglienza, essere un appiglio, dare aiuto.
Hanno capito che per sconfiggere il bullismo debbano tendere tutti una mano a coloro che lo praticano, tutta la comunità scolastica dovrebbe contribuire ad accogliere, aiutare, svelare.

Ecco allora gli elementi che compongono il logo: sullo schermo di uno smartphone, mezzo di comunicazione che oggi grandi e ragazzi adoperano, un pugno chiuso è sorretto da una mano aperta che accoglie, svela ed aiuta.

Un fiore sembra nascere dal gesto generoso della mano aperta, fa pensare ad una ritrovata armonia.
L’animazione è stata pensata proprio così: tante mani aperte, le nostre, agiscono e sostengono un cambiamento, un cammino verso il bene.